rotate-mobile
Cronaca Mondragone

Spaccio di droga e minacce, processo per 11 alle battute finali

L'associazione dedita al traffico di stupefacenti sul litorale: rischiano la condanna

Volge alle battute finali il processo a carico di 11 persone accusate di aver messo in piedi un'associazione dedita allo spaccio di droga nella zona del litorale, in particolare nell'area tra Mondragone e Sessa Aurunca. 

Nel corso della settimana, dinanzi al gup Ciollaro, del tribunale di Napoli, sono proseguite le discussioni degli avvocati degli imputati. In particolare, hanno discusso gli avvocati Gaetano Laiso, Edmondo Caterino e Salvatore De Blasio, mentre alla prossima udienza, in programma l'8 giugno, discuteranno gli avvocati Angelo Raucci, Carlo De Stavola, Giovanni Abet, Ferdinando Letizia e Generoso Grasso per i rispettivi assistiti. Nel collegio difensivo sono impegnati anche gli avvocati Antonio Miraglia, Mirella Baldascino e Ignazio Maiorano.

Nel corso della sua requisitoria il pubblico ministero Raffaele della Dda ha chiesto la condanna per tutti gli imputati. In particolare sono stati invocati 16 anni per Gennaro Cascarino; 16 anni per Valentino Fiorillo; 7 anni per Angelo Basciotti; 8 anni per Antonio Bova; 6 anni e 10 mesi per Emilio Fiorillo; 7 anni e 4 mesi per Salvatore Gallo; 8 anni per Antonio Invito; 7 anni per Alessandro Pulcrano; 7 anni per Giuseppe Sanfelice; 7 anni e u mesi per Luciano Santoro; 4 anni e 2 mesi per Luciano Vellucci.

Secondo la Dda promotori dell'associazione sarebbero stati Gennaro Cascarino e Valentino Fiorillo con il compito di dirigere i partecipi nelle attività di spaccio al dettaglio di hashish, marijuana, cocaina e crack con circa 500 contestazioni di cessioni di droga. Non solo lo spaccio. Quello che avevano intenzione di creare gli indagati era un vero e proprio monopolio e chi non acquistava droga da loro veniva minacciato. E' accaduto ad una donna straniera, che si serviva di cocaina dal gruppo. "Tu vieni sempre da me perché se ti vedo andare là ti spezzo", le avrebbe detto uno degli indagati aggiungendo poi "parlo pure con tuo marito e gli dico che sei una drogata...ti faccio spezzare le ossa da tuo marito". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga e minacce, processo per 11 alle battute finali

CasertaNews è in caricamento