Cronaca Maddaloni

Spaccio nelle palazzine: 7 condanne

Il giudice ha inflitto 35 anni complessivi al gruppo. Tre assolti

Sette condanne e tre assoluzioni. Questa la sentenza pronunciata dai giudici di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di 10 persone accusate a vario titolo di spaccio di droga nelle palazzine Iacp di Maddaloni. 

I giudici hanno inflitto 4 anni e 2 mesi a Fabio Romano; 10 anni e mezzo ad Antonio Tagliafierro; 7 anni e 4 mesi per Giovanni Ventrone; 6 mesi per Aniello Zampella (al quale è stato concesso il beneficio dello spaccio di lieve entità); 5 anni e 10 mesi per Domenico Tagliafierro; 6 mesi per Alfonso Romano; 6 anni e 8 mesi per Luigi Iovino. Assolti De Angelis, Stefanelli e Maria Luisa Traviso. Questo il verdetto. Nel collegio difensivo è stato impegnato, tra gli altri, l'avvocato Francesco Liguori. 

L'inchiesta nella quale sono stati coinvolti era partita dall'omicidio di Francesco Correra, avvenuto per questioni di spaccio nelle palazzine di via Feudo. Da lì i carabinieri riuscirono a ricostruire il giro di spaccio. Almeno 56 le cessioni contestate al gruppo al cui interno vi erano ruoli ben stabiliti dal custode della droga al contabile fino ai pusher di hashish, cocaina, eroina e crack. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio nelle palazzine: 7 condanne

CasertaNews è in caricamento