Spaccio di droga, torna libero pusher 46enne

Coinvolto in un'inchiesta sulle piazze di spaccio dei Belforte nel capoluogo

Coinvolto in un'inchiesta sullo spaccio di droga

Torna libero Francesco Amato, casertano di 46 anni, accusato di spaccio di droga nel capoluogo. I giudici hanno accolto l'istanza di revoca della misura cautelare, accogliendo l'istanza del difensore Nello Sgambato, disponendo l'immediata scarcerazione del pusher.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Amato nel 2012 venne coinvolto in un'inchiesta sul traffico di stupefacenti tra Napoli e Caserta con il placet dei Belforte. Secondo gli inquirenti avrebbe tentato di acquistare una grossa partita di cocaina dalla Spagna, circostanza che non si sarebbe verificata per il suo arresto in flagranza sempre per spaccio nel 2009. Da oggi è libero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI Tre eletti sicuri, il quarto ad un passo. Rebus sui resti per gli altri seggi

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento