Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Spaccio di droga nel bar, condanne 'minime' per 8 pusher

Cade la condotta associativa: il giudice ha inflitto pene decisamente inferiori alle richieste della Dda. Tre assolti, altri 4 a giudizio

Otto condanne 'minime', tre assoluzioni e 4 rinvii a giudizio per singole cessioni di stupefacenti. Questa la sentenza del giudice Baldassarre che ha accolto quasi totalmente le richieste dei difensori degli imputati ed escluso l'associazione finalizzata allo spaccio riconoscendo la lieve entità della vendita di stupefacenti. 

Il giudice ha inflitto pene tra 1 anno e 10 mesi e 6 mesi di reclusione a fronte di richieste di condanna da parte della Dda tra i 3 anni e mezzo ed i 15 anni di carcere. In particolare, il gup ha condannato a 1 anno ad Antonio Capitelli, 40 anni di Santa Maria Capua Vetere (chiesti 3 anni e 6 mesi); 6 mesi in continuazione per Giovanni Cestrone, 26 anni di San Prisco (chiesti 4 anni); 9 mesi per Paolo Crisci, 33 anni di Santa Maria Capua Vetere (chiesti 3 anni e 6 mesi); 6 mesi per Adriana Esposito, 21 anni di Frattamaggiore (chiesti 3 anni e 6 mesi); 1 anno e 4 mesi per Antonio Esposito, 28 anni di Caivano (chiesti 10 anni); 1 anno e 10 mesi per Stefano Esposito, 30 anni di Caserta, difeso dall'avvocato Nicola Russo (chiesti 12 anni); 1 anno e 4 mesi per Nicola Fiano, 30 anni di Casagiove (chiesti 15 anni), difeso dall'avvocato Carmine D'Onofrio che ha ottenuto anche la scarcerazione per il suo assistito; 9 mesi per Pietro Martucci, 33 anni di Curti difeso dall'avvocato Nello Sgambato (chiesti 15 anni). Il giudice ha disposto la sospensione della pena per quasi tutti gli imputati e revocato le misure cautelari ancora in essere per questo procedimento. Assolti Vincenzo Pinto, 33 anni di Caserta; Rosanna Vasapollo, 26 anni di Napoli; Antonio Paone, 33 anni di Mugnano. 

Sarà dibattimento, invece, ma per soli episodi di spaccio singolo con l'esclusione della condotta associativa, per Morris Dattolo, 27 anni di Curti; Rosanna Coppola, 35 anni di Giugliano in Campania; Andrea Modesto, 38 anni di Santa Maria Capua Vetere; Francesco D'Angelo, 25 anni di Caserta. Nel collegio difensivo sono stati impegnati, inoltre, gli avvocati Giuseppe Sparaco, Michele Di Fraia, Massimo Garofalo, Angelo Raucci, Giuseppe Stellato, Mauro Iodice, Davide Farina e Fioravante De Rosa. 

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti lo stupefacente veniva fornito dal gruppo Vasapollo, articolazione del clan Sautto Ciccarelli di Caivano, attraverso Antonio e Stefano Esposito e veniva poi venduto nelle piazze di spaccio tra Caserta e Casagiove gestite da Nicola Fiano e Pietro Martucci, ritenuti a capo del sodalizio dedito allo spaccio di droga. Tra i luoghi dove la droga, hashish e cocaina, veniva spacciata c'era anche un bar che per un periodo è stato gestito dallo stesso Fiano. 

carmine d'onofrio-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga nel bar, condanne 'minime' per 8 pusher

CasertaNews è in caricamento