Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

L'inchiesta della Dda ha portato all'arresto di 5 persone. Fiano e Martucci a capo delle piazze di spaccio

Sono 16 complessivamente gli indagati dalla Dda di Napoli per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di droga sull'asse Caivano-Caserta. 

L'inchiesta dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta, partita nel luglio del 2017 fino a gennaio 2018, ha portato all'arresto di 5 persone mentre altre 11 sono indagate a piede libero. Secondo gli inquirenti lo stupefacente veniva fornito dal gruppo Vasapollo, articolazione del clan Sautto Ciccarelli, attraverso Antonio e Stefano Esposito e veniva poi spacciato nelle piazze tra Caserta e Casagiove gestite da Nicola Fiano e Pietro Martucci, ritenuti a capo del sodalizio dedito allo spaccio di droga. In manette anche Morris Dattolo, incaricato del ritiro e del trasporto delle partite di stupefacente che venivano poi spacciate nel bar gestito da Fiano. I 5 indagati colpiti da misura sono difesi dagli avvocati Carmine D'Onofrio, Nello Sgambato, Michele Di Fraia e Fioravante De Rosa. 

Sono indagati a piede libero: Antonio Capitelli, 39enne di San Prisco; Giovanni Cestrone, 24enne di San Prisco; Rossana Coppola, 24enne di Casagiove; Paolo Crisci, 32enne di Caserta; Francesco D'Angelo, 24enne di Caserta; Adriana Esposito, 20enne di Caivano; Angelo Fusco, 66enne di Caivano; Andrea Modesto, 37enne di Marcianise; Antonio Paone, 32enne di Casagiove; Vincenzo Pinto, 32enne di Caserta; Rossana Vasapollo, 25enne di Giugliano in Campania.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

CasertaNews è in caricamento