Arrestata coppia di pusher dopo 70 'episodi' di spaccio

Uno dei due trovato con oltre 30 involucri di eroina

I carabinieri del Nucleo Investigativo di Aversa hanno dato esecuzione, all’esito di una indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale nei confronti di un 43enne italiano ed un 60enne nigeriano, ritenuti responsabili in concorso del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I due, fermati ad Aversa e Giugliano al termine dell’attività di indagine supportata anche da riscontri tecnici, secondo l’ipotesi accusatori sono responsabili di oltre 70 episodi di spaccio di droga avvenuti tra maggio e agosto 2018 nei comuni di Lusciano, Aversa, Sant’Antimo, Villaricca e Giugliano. 

Nel corso dell’arresto, durante la perquisizione personale e domiciliare, il 60enne nigeriano è stato trovato in possesso di 32 involucri contenenti complessivamente 17 grammi di eroina. 

Il cittadino straniero è stato associato presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, mentre il 43enne italiano agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Coronavirus, De Luca chiude le scuole in tutta la Campania

  • Coronavirus, scuole chiuse a Caserta. La 24enne 'positiva' trasferita al Cotugno

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

Torna su
CasertaNews è in caricamento