rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Grazzanise

Spaccio di hashish e cocaina: 15 finiscono davanti al giudice

Fissata l'udienza preliminare per la piazza grazzanisana. Nel fascicolo del pm anche armi e l'uso illegittimo di una carta di credito

Droga, armi ed una carta di credito utilizzata indebitamente per fare shopping. Il giudice per le indagini preliminari Ivana Salvatore ha fissato l'udienza preliminare a carico di 15 persone.

Dovranno presentarsi dinanzi al magistrato del tribunale di Santa Maria Capua Vetere nell'udienza fissata all'inizio di dicembre: Fabio Bencivenga, 26 anni di Grazzanise; Giuseppe Carlino, 24 anni di Grazzanise; Marco D'Elena, 43 anni di Grazzanise; Antonio Della Cioppa, 39 anni di Capua; Plinio Di Bello, 42 anni di Grazzanise; Giovanni Di Martino, 33 anni di Santa Maria Capua Vetere; Luigi Frascogna, 74 anni di Grazzanise; Raffaela Frascogna, 48 anni di Grazzanise; Paula Teodora Geogescu, 43 anni di Grazzanise; Aldo Gagliardi, 58 anni di Casal di Principe; Antonio Parente, 46 anni di Grazzanise; Luigi Pezzera, 43 anni di Grazzanise; Raffaele Raimondo, 54 anni di Grazzanise; Makan Sidibe, 65 anni di Santa Maria la Fossa; Patrizio Valentini, 31 anni di Mentana, in provincia di Roma. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Nello Sgambato, Angelo Raucci, Giuseppina Piccoli, Paolo Raimondo, Francesco Parente e Massimo Garofalo. 

Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di diverse cessioni di droga, hashish e cocaina, tra Grazzanise, Santa Maria Capua Vetere, San Tammaro e Santa Maria la Fossa. Almeno 17 le cessioni di droga finite nel capo d'accusa. Antonio Parente dovrà rispondere anche dell'accusa di detenzione illegale di una pistola mentre Carlino avrebbe utilizzato, insieme ad altre due persone le cui posizioni sono state stralciate, una carta bancoposta spendendo, tra prelievi, rifornimenti di carburante ed acquisiti in negozi, circa 1800 euro in meno di 4 ore.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di hashish e cocaina: 15 finiscono davanti al giudice

CasertaNews è in caricamento