Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Mondragone

Business della coca da 130mila euro, condannati 3 fratelli

Il gip ha inflitto oltre 20 anni complessivi per i Milo. Hanno ammesso le proprie responsabilità e sono ai domiciliari

Avevano messo su una fiorente attività di spaccio di cocaina. Per questo tre fratelli di Mondragone sono stati condannati. Il gip Alessandra Grammatica del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha inflitto rispettivamente 6 anni ed 1 mese per Rosario Milo; 5 anni e 9 mesi per Ciro Milo ed 8 anni e 9 mesi per Giusepe Milo

E' stato questo il verdetto pronunciato all'esito del giudizio celebrato con rito abbreviato. Secondo l'accusa i fratelli Milo avrebbero avviato una fiorente attività di spaccio di droga a Mondragone. Nel corso delle indagini i carabinieri hanno anche videoregistrato cessioni di stupefacenti sia nei pressi dell'abitazione dei 4 fratelli sia nei principali punti dove erano soliti vendere la droga. Diverse le cessioni registrate per un giro d'affari complessivo quantificato in 132mila euro circa. 

Nel corso del processo i tre imputati hanno ammesso le proprie responsabilità. Sono ristretti agli arresti domiciliari. Nel collegio difensivo sono stati impegnati gli avvocati Nello Sgambato e Luigi Mordacchini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Business della coca da 130mila euro, condannati 3 fratelli

CasertaNews è in caricamento