Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Incassa soldi per l'incidente con la complicità dell'avvocato, a processo

Disposto il giudizio per il compare del legale accusato di riciclaggio. La toga salvata dalla prescrizione

Un uomo è stato rinviato a giudizio per riciclaggio per aver incassato parte del risarcimento di un sinistro stradale che sarebbe spettato ad una donna di Casapesenna. Questa la decisione del gup Santoro del tribunale di Napoli Nord che, dopo 11 anni dai fatti, ha accolto la richiesta del difensore della vittima, l'avvocato Gennaro Caracciolo, disponendo il processo per C.D.

I fatti sono avvenuti nel 2010. Dopo un sinistro stradale la donna, D.G. di Casapesenna, si rivolse ad un avvocato civilista per vedersi liquidare un risarcimento di 14.550 euro. La vittima a distanza di molto tempo, veniva a sapere che il risarcimento era stato incassato dal proprio legale e parzialmente girato ad un terzo, tale C.D., che aveva precedentemente presentato il legale alla signora. Denunciò entrambi. 

Dopo moltissimi solleciti da parte della persona offesa finalmente è stata fissata l'udienza preliminare per il solo 'complice' del legale, accusato di riciclaggio, per il quale è stato fissato il processo dinanzi al collegio di Napoli Nord per l'inizio di novembre. 

La posizione dell'avvocato, accusato di appropriazione indebita, è stata stralciata in quanto il reato si è prescritto. Resta in corso il procedimento civile per la liquidazione del danno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incassa soldi per l'incidente con la complicità dell'avvocato, a processo

CasertaNews è in caricamento