Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Soldi falsi, oltre 33 anni di carcere per otto della 'banda degli onesti'

I giudici hanno inflitto 10 anni per il capo Mario Torromacco. Sette le assoluzioni

La sentenza per i falsari

Otto condanne e sette assoluzioni per le stamperie clandestine di soldi falsi. Questa la sentenza pronunciata dal tribunale di Napoli Nord al termine del processo. 

I giudici della seconda sezione penale (presidente Miele) hanno inflitto 10 anni per Mario Torromacco di Carinaro; 2 anni in continuazione con un'altra sentenza per Angelo Torromacco di Cesa (5 anni e 2 mesi complessivi); 2 anni in continuazione con un'altra sentenza (5 anni e 4 mesi complessivi) per Vincenzo Parolisi; 3 anni per Emanuele Lombardi; 3 anni per Salvatore Longobardi; 3 anni per Giuseppina Esposito; 2 anni per Anna Lo Guzzo ed Assunta Orabona, alle quali è stato concesso il beneficio della pena. Assolti Salvatore Parolisi, Carmine Lugubre, Filippo Arena, Espedito Mazzocchi, Giovanni Montanino, Vincenzo e Mauro Puzone. Nel collegio difensivo sono stati impegnati gli avvocati Raffaele Costanzo, Dezio Ferraro, Giovanni Nappa, Renato Jappelli, Melania Maisto e Vincenzo Guida.

Le indagini sono partite da alcuni numeri seriali 'sospetti', già utilizzati da una stamperia clandestina a Vitulazio, scoperta negli anni precedenti, dove lo stesso Mario Torromacco stava lavorando. Le indagini sono dunque partite da qui ed hanno permesso di scoprire i nuovi laboratori utilizzati che sono stati puntualmente sequestrati. Ma non solo. Perché gli investigatori hanno evidenziato anche i contatti esistenti tra gli indagati ed i loro rapporti costanti, sia tramite le intercettazioni che pedinandoli direttamente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soldi falsi, oltre 33 anni di carcere per otto della 'banda degli onesti'

CasertaNews è in caricamento