menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fino a 40mila euro per superare i concorsi, chieste 8 condanne

Tutti i nomi e le richieste di pena della Procura

Soldi per superare concorsi pubblici. Il pubblico ministero Riccio ha chiesto otto condanne a carico di altrettanti imputati finiti sotto processo davanti alla Prima sezione collegio A del tribunale di Napoli Nord (presidente Ciampa). Il pubblico ministero ha chiesto 5 anni per Carmine Imparato, 50 anni di Sessa Aurunca; 3 anni e 6 mesi per Enrico Cassese di Giugliano; 3 anni e 4 mesi per Marianna Ciccarelli; 3 anni ed un mese per Antonio Cassese di Villaricca; 2 anni e 500 euro di multa per Salvatore Pagliuca di Aversa; 2 anni e 500 euro di multa per Giuseppe Garofalo di Aversa; un anno e 7 mesi per Caterina Grimaldi di Giugliano; un anno per Pasquale Mastrogiacomo di Parete.

Gli otto sono finiti coinvolti in un'inchiesta della Procura sul pagamento di dazioni di danaro per superare i concorsi pubblici, soprattutto per le forze dell'ordine. A gestire il gruppo, secondo la Procura, erano Imparato (appartenente al corpo della polizia penitenziaria) e Cassese (maggiore dell'Esercito). Gli aspiranti avrebbero pagato somme fino a 40mila euro per superare i concorsi nella Penitenziaria, nella Finanza e nell'Esercito. Gli altri imputati rispondono, a vario titolo, anche di millantato credito e favoreggiamento. L'udienza è stata poi rinviata a febbraio per le discussioni degli avvocati. Nel collegio difensivo sono impegnati Raffaele Costanzo, Felice Belluomo, Gianluca Di Matteo, Ferdinando Letizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il blocco autostradale lascia i bambini senza pranzo

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano, contagi in calo

  • Cronaca

    La Procura sequestra il varco d'ingresso al Lidl

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento