rotate-mobile
Cronaca Trentola-Ducenta

Sindaco arrestato, indagate altre 14 persone. Tutte le accuse

L’inchiesta della Procura di Napoli Nord sugli scambi di ‘favori’ tra politici, funzionari e imprenditori

Sono 15 le ordinanze eseguite questa mattina dai carabinieri del Nucleo investigativo del Gruppo di Aversa nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Napoli Nord che ha portato all’arresto del sindaco di Trentola Ducenta Andrea Sagliocco, finito ai domiciliari a un anno dalla sua elezione.

I reati contestati agli indagati, tra cui funzionari ed impiegati del Comune, oltre a collaboratori del sindaco e imprenditori, sono a vario titolo di corruzione per atti contrati ai doveri di ufficio, concussione, falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, peculato, favoreggiamento personale.

L’indagine affidata ai carabinieri, eseguita anche tramite intercettazioni telefoniche e ambientali, ha consentito di raccogliere un quadro indiziario relativo ad una fitta rete di rapporti tra esponenti politici (in particolare il sindaco Sagliocco e un consigliere della sua maggioranza), del settore amministrativo comunale (l’area lavori pubblici, urbanistica e Utc) e imprenditori locali, finalizzata al rilascio di autorizzazioni amministrative e all’affidamento di lavori pubblici in violazione al codice degli appalti. In particolare è emerso un sistema illecito sulla gestione degli affidamenti diretti, attuato dal Comune tramite un ostruzionismo amministrativo a carico di imprenditori vittime che, per  evitare conseguenze negative sotto il profilo del rilascio di autorizzazioni amministrative, hanno ceduto alla richiesta di assumere persone indicate dagli indagati o di fornire ‘aiuti’. Inoltre dall’indagine condotta dal Nucleo investigativo sono emerse anche situazioni riguardanti imprenditori collusi che hanno fornito favori in cambio di autorizzazioni amministrative illegittime. 

Tra le 15 ordinanze eseguite questa mattina due sono di arresti domiciliari, il sindaco Andrea Sagliocco e l’avvocato Saverio Griffo, 5 divieti di dimora nella provincia di Caserta con sospensione dell’esercizio del pubblico ufficio (solo per alcuni), e 8 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria.  Le ordinanze sono state eseguite tra i comuni di San Marcellino, San Prisco, Sant’Anastasia, Trentola Ducenta, Aversa, Casaluce e San Cipriano d’Aversa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco arrestato, indagate altre 14 persone. Tutte le accuse

CasertaNews è in caricamento