Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Dragoni

Investì e uccise sindacalista, camionista casertano torna libero

Dopo circa un mese e mezzo revocati i domiciliari: resta solo l'obbligo di dimora in Campania

Domiciliari revocati per Alessio Spaziano, il camionista di Dragoni che lo scorso giugno ha investito e ucciso il sindacalista Adil Belakhdim, impegnato in un presidio davanti ai cancelli del magazzino Lidl di Biandrate, nel Novarese. Il tribunale del Riesame di Torino ha accolto la richiesta di scarcerazione del suo legale, l'avvocato Gabriele De Juliis, e ha disposto, nei confronti di Spaziano, la misura cautelare dell'obbligo di dimora in Campania.

Il camionista 25enne era stato arrestato il 18 giugno. Dopo l'investimento, Spaziano si era allontanato alla guida del camion e aveva telefonato al suo padrino di cresima, un sovrintendente della Polizia di Stato, dicendo: “È successo un casino”. Il poliziotto gli disse quindi di tornare indietro per evitare "guai peggiori". Il giovane si costituì ai carabinieri, fermandosi dopo alcuni chilometri al casello di Novara Ovest dell'autostrada Torino-Milano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investì e uccise sindacalista, camionista casertano torna libero

CasertaNews è in caricamento