rotate-mobile
Cronaca Capua

Contrabbando di sigarette, sconto di pena per 52enne

I giudici hanno riconosciuto la continuazione tra due sentenze ed inflitto 6 anni e mezzo. Era accusato anche di estorsione

Riconosciuto il vincolo della continuazione tra due sentenze per contrabbando di sigarette per Antonio Della Valle, 52 anni di Capua. E' quanto hanno deciso i giudici della Corte d'Appello di Napoli che hanno accolto il ricorso presentato dal legale di Della Valle, l'avvocato Nello Sgambato, e concesso uno sconto di pena al condannato nonostante il parere contrario del Procuratore Generale.

Secondo l'argomentazione dei giudici, il reato di associazione dedita al contrabbando di sigarette - della quale Della Valle sarebbe stato il promotore - e l'aver trasportato 140 stecche di sigarette a bordo della sua auto sarebbero rientrati nello stesso progetto criminale. Della Valle, infatti, si sarebbe occupato di rifornirsi del tabacco, un ruolo riconosciuto dagli stessi fornitori che accettavano anche di vendere la merce a credito. 

Per questo i giudici hanno unificato le due sentenze infliggendo a Della Valle la pena di 4 anni a cui vanno aggiunti ulteriori 2 anni e mezzo per un'estorsione commessa ai danni del titolare di un campo di calcetto di San Tammaro a cui il 52enne avrebbe imposto le bibite millantando la sua appartenenza al clan dei Casalesi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrabbando di sigarette, sconto di pena per 52enne

CasertaNews è in caricamento