Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Sconto in Appello per la banda delle sigarette di contrabbando: tutte le condanne

In tre sono stati anche scarcerati dopo la riduzione delle pene

La Corte d’Appello di Napoli riduce le pene e contestualmente dispone la scarcerazione di Antonio, Sebastiano e Nicola Di Rosa, detenuti dall’ottobre 2018, in quanto responsabili secondo la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli di associazione, insieme a Gennaro Lisitano, Faical Gacha, Nicola De Rosa, Angelo Belardo e Mario D’Angelo, finalizzata al traffico e alla vendita di tabacchi lavorati esteri. Gli stessi furono arrestati a seguito di un’articolata indagine svolta dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Mondragone la quale riuscì a smantellare una rete ben organizzata di traffico e vendita al dettaglio di sigarette di contrabbando, operante sul litorale domizio e nello specifico nell’area del Comune di Mondragone, facente capo a Nicola Di Rosa, classe 1989, residente a Mondragone, condannato in primo grado alla pena di 4 anni di reclusione. La Corte di Appello di Napoli, a seguito di una lunga camera di consiglio, ha ridotto le pene inflitte in primo grado, condannando Nicola Di Rosa, soggetto apicale del sodalizio, alla pena finale di 2 anni e 8 mesi di reclusione; Sebastiano Di Rosa alla pena di un anno e 6 mesi; Antonio Di Rosa alla pena un anno, 5 mesi e 20 giorni; Gacha Faical alla pena di 6 mesi e 20 giorni; Gennaro Lisitano alla pena di 9 nove; Nicola De Rosa, classe 1982, alla pena di un anno e mesi 6 di reclusione. Nel collegio difensivo gli avvocati Angelo Raucci, Luigi Iannettone, Luigi Mordacchini, Umberto Costanzo e Antonio Mormile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconto in Appello per la banda delle sigarette di contrabbando: tutte le condanne

CasertaNews è in caricamento