Cronaca

Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

Il blitz dei poliziotti in un'abitazione in via Gramsci: eseguito un mandato di cattura internazionale emesso il 27 dicembre 2017 dalla Corte Federale di Azul

(foto di repertorio)

Nella serata di lunedì, il Commissariato di Aversa, diretto dal primo dirigente Vincenzo Gallozzi, ha dato esecuzione ad un mandato di cattura internazionale emesso il 27 dicembre 2017 dalla Corte Federale di Azul (Argentina), nei confronti di una donna dominicana, tale A.R.O.L., 46enne.

La donna è stata ritenuta responsabile a vario titolo delle ipotesi delittuose di sfruttamento della prostituzione e traffico di esseri umani, in particolare per aver attratto una donna nella città di Paraguay, promettendole un lavoro diverso nella Repubblica Argentina, laddove, approfittando della sua situazione economica vulnerabile, fu indotta alla prostituzione in un locale della città di Tandul.

L’arresto della 46enne nasce a seguito di una complessa attività info-investigativa che intende far luce sullo sfruttamento della prostituzione in Aversa. L’operazione di polizia giudiziaria, eseguita eccellentemente dagli uomini dell’Ufficio Investigazioni generali e operazioni speciali, ha portato al rintraccio della donna presso un’abitazione di via Gramsci 20, casa tra l’altro appositamente adibita al meretrico. Le donne presenti sono state identificate, procedendo nei loro confronti secondo i termini di legge.

Alla luce delle risultanze investigative, eseguito il mandato di cattura internazionale, la donna è stata associata al carcere di Pozzuoli e messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente anche per i fini estradizionali. Infine e di non poco conto, l’abitazione del complesso residenziale al centro della città di Aversa è stata liberata dalla piaga di un’attività, quale quella del meretricio, che certamente comporta problemi di ordine pubblico e degrado urbano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa del sesso in centro, arrestata latitante internazionale

CasertaNews è in caricamento