menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il dirigente del Comune Pio Affinita

Il dirigente del Comune Pio Affinita

Sesso con la escort per l'appalto rifiuti, 5 condanne

I giudici hanno inflitto 4 anni e 2 mesi per l'ex dirigente Affinita e 4 anni e mezzo per l'ex assessore Savinelli

Arrivano 5 condanne per l'inchiesta sulla turbativa d'asta dell'appalto rifiuti a Santa Maria a Vico finito alla ditta Fare Ambiente di Angelo Grillo, imprenditore legato al clan Belforte di Marcianise. 

Il collegio presieduto dal giudice Roberto Donatiello del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha inflitto 4 anni e 2 mesi per l'ex dirigente comunale Pio Affinita; 4 anni e 6 mesi per l'ex assessore comunale Ernesto Savinelli; 4 anni e 6 mesi per Angelo Piscitelli; 1 anno e 6 mesi per Raffaele Caduco e 1 anno e 4 mesi per Pasquale Valente. Il pm Luigi Landolfi aveva chiesto pene ben più severe. Per tutti gli imputati è caduta l'aggravante mafiosa. Affinita è stato assolto dal reato di falso. 

Secondo l'accusa l’appalto del servizio di igiene urbana, per un importo che superava i 4 milioni di euro, venne aggiudicato alla "Fare l’Ambiente s.p.a." in maniera fraudolenta. Il dirigente comunale, secondo la ricostruzione dell'Antimafia, venne "corrotto" con un appuntamento galante con una escort cubana a Roma favorendo in questo modo la ditta di Grillo nell'assegnazione dell'appalto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Troppi contagi, il sindaco non si fida: "Le scuole restano chiuse"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    "Cirillo arrestato. Ora mio padre può riposare in pace"

  • Cronaca

    Nove vittime del virus nel casertano, 150 nuovi positivi

  • Cronaca

    La carcassa di un capodoglio sulla spiaggia casertana | FOTO

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Caterina Balivo torna in tv su Rai 1

  • social

    Blue Monday 2021, oggi è il giorno più triste dell'anno

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento