Liquami dell'allevamento smaltiti illegalmente, sequestrata una maxi area

Denunciato dai Forestali l'imprenditore proprietario dell'azienda

I Carabinieri Forestali appartenenti alla Stazione di Pietramelara, nel corso di un controllo presso un allevamento zootecnico bovino con stalla nel comune di Roccaromana, alla località “Contrada Casillo”, hanno accertato violazioni penalmente rilevanti in materia ambientale che hanno determinato procedersi al sequestro preventivo di due estese aree interessate da illeciti smaltimenti di effluenti zootecnici prodotti dalla stessa azienda: una prima area in località “Contrada Casillo”, allocata in un terreno adiacente alla stalla aziendale, avente una superficie totale superiore ai 3 ettari; una seconda area, in località “Ortenzio”, sempre in gestione all’allevamento controllato, avente una superficie di circa 1,50 ettari.

IMGP1700-2

Le due aree sono state sottoposte a sequestro preventivo in quanto su di esse erano stati sversati e smaltiti illecitamente liquami zootecnici in quantità di gran lunga superiori a quelli consentiti per le ordinarie pratiche agronomiche. Infatti, su detti fondi agricoli gli abbancamenti di effluenti zootecnici si innalzavano, in alcune zone, rispetto al piano di campagna, per un’altezza superiore ad un metro.

Per i reati accertati si è proceduto a denunciare in stato di libertà il titolare dell’allevamento per il reato di gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "I Casalesi comandano ancora". La Dia ricostruisce la mappa dei clan nel casertano | FOTO

  • Uccide uccelli di specie protetta, sequestrato fucile e animali a cacciatore | FOTO

  • Pandora falsi venduti nel Tarì, scoperto il deposito: sequestrati 2860 gioielli

  • Violento incendio in 3 depositi: fiamme altissime, la nube invade le case | FOTO

  • Riesce a non pagare 10mila euro di pedaggio autostradale con un trucco

  • “Io nel clan a 13 anni. In carcere ho incontrato un indagato per l'omicidio dei miei genitori”

Torna su
CasertaNews è in caricamento