menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestro da 500mila euro a referente dei Casalesi

Sigilli ad una casa, con magazzino, situata nel centro storico di Potenza, quote di partecipazione in 4 società di capitali, soldi e gioielli

Beni immobili e mobili e disponibilità finanziarie, per un totale di 500mila euro, sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza di Potenza nell'ambito dell'indagine "Pokerissimo" della Direzione distrettuale antimafia lucana sui reati legati al gioco illecito. Il provvedimento emesso dal Tribunale di Potenza è la misura di prevenzione patrimoniale antimafia del sequestro anticipato di beni, ai fini della confisca, nei confronti di Antonio Tancredi, 54 anni, di Potenza, già indagato da diverse Procure del territorio per reati legati al gioco illecito, perpetrati anche attraverso lo sviluppo e la gestione di complessi sistemi informatici di organizzazione e raccolta del gioco attivi su piattaforme estere.

Nel corso del tempo tali attività hanno catalizzato gli interessi di importanti consorterie criminali calabresi e campane, tra cui anche il clan dei Casalesi, fruttando lauti guadagni. Per le sue capacità tecniche e manageriali, l'uomo risultava essere un punto di riferimento per i sodalizi, anche mafiosi, che a lui si rivolgevano se volevano gestire il gioco illegale on line o per l'elusione del pagamento delle imposte dovute.

Le indagini patrimoniali, svolte dai militari del nucleo di polizia economico-finanziaria, si sono basate sulla metodologia "Pro-active investigation" finalizzata a una ricostruzione sistematica e comparata delle attività criminose e dei paralleli incrementi delle disponibilità economiche, giungendo a rilevare una decisa sproporzione tra i beni posseduti e i redditi dichiarati. Sotto sequestro sono finiti un'abitazione ubicata nel centro storico di Potenza, quote di partecipazione in quattro società di capitali, di cui tre con sede legale a Potenza e una a Roma, nove rapporti finanziari e due certificati di buoni fruttiferi con una disponibilità di circa 12mila euro, un'autovettura e preziosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento