Maxi sequestro di medicinali irregolari, denunciato 'corriere' casertano

Operazione della guardia di finanza e dell'agenzia delle dogane all'aeroporto: sotto chiave oltre mille confezioni

Il sequestro di medicinali

Un volo dal Ghana via Parigi ed un carico di medicinali irregolari fatti arrivare in Campania. Era questo l'ingegnoso progetto che ha avuto come protagonista un ragazzo ghanese e residente in provincia di Caserta che è stato denunciato per violazioni in materia di importazione e la commercializzazione di medicinali.

I funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (Adm), unitamente a militari della Guardia di Finanza in servizio presso l'aeroporto di Capodichino hanno sequestrato 1.033 confezioni di medicinali e farmaci vari, privi di ogni certificazione e documentazione richieste dalla normativa comunitaria e nazionale, rinvenute durante un'operazione di sdoganamento e controllo dei bagagli individuali.

Il viaggiatore, giunto in Italia dal Ghana - via Parigi, per eludere i controlli dei funzionari doganali e delle Fiamme Gialle, aveva deciso, una volta giunto a destinazione, di non prelevare i bagagli dai nastri trasportatori della sala arrivi dell'aeroporto, dichiarandoli immediatamente come smarriti. Le valigie erano così rimaste custodite presso l'ufficio Lost & Found dell'aerostazione, in attesa che il proprietario tornasse a ritirarli. Nonostante l'ingegnoso metodo escogitato, il passeggero non è comunque riuscito a sfuggire ai controlli. L'uomo, un cittadino di nazionalità ghanese residente nella provincia di Caserta, è stato denunciato per violazione delle norme che disciplinano l'importazione e la commercializzazione dei medicinali, rischiando un'ammenda fino ad un massimo di 100.000 euro e l'arresto fino ad un anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I medicinali sequestrati, quasi 7.500 tra pillole, compresse e spray di varia natura e genere, avrebbero potuto fruttare cospicui guadagni se immessi sul mercato, con altissimi rischi per la salute dei potenziali acquirenti. L'operazione conferma l'efficace sinergia tra l'ADM e la Guardia di Finanza nel contrasto ai traffici illeciti di ogni genere, a salvaguardia della salute dei consumatori finali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento