rotate-mobile
Cronaca Aversa

Sequestrata discarica abusiva in un terreno della chiesa

Il sindaco ordina all'istituto sostentamento clero la rimozione dei rifiuti dall'area. Nei guai anche imprenditore

Terreno di proprietà della chiesa trasformato in discarica. E' quanto emerso ad Aversa durante i controlli svolti per il contrasto ai reati ambientali dalla polizia municipale normanna insieme all'esercito italiano.

Durante il servizio è stata individuata una discarica a confine tra due terreni: uno di proprietà dell'Istituto Diocesano di Sostentamento del Clero, l'altro della EdilVer di Francesco Verazzo. Si tratta - emerge dalla relazione dei caschi bianchi - di un'area di circa 60 metri quadri che presenta un forte degrado ambientale per i vari rifiuti che vi sono sversati in modo incontrollato. Si va da materiali ferrosi a pezzi d'auto, dalla plastica agli pneumatici, dai materiali di risulta edili a lastre in amianto. Una vera e propria bomba ecologica a cui i vigili urbani di Aversa hanno posto i sigilli, sequestrando l'intera area intreressata dagli sversamenti.

Il sindaco Alfonso Golia ha ordinato ai proprietari dell'area (per l'istituto Diocesano è stato individuato il presidente Gianluca Lentini) di rimuovere ad horas i rifiuti rivenuti nei terreni di via Vecchia Aversa. Intanto gli agenti sono al lavoro per risalire a chi ha materialmente sversato quei rifiuti. In zona sono presenti telecamere di videosorveglianza della vicina Frignano ma purtroppo l'impianto è risultato essere spento da tempo. Si sta cercando di risalire ai proprietari dei pezzi d'auto, alcune delle quali ancora provviste di targa o altri contrassegni identificativi.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrata discarica abusiva in un terreno della chiesa

CasertaNews è in caricamento