Maxi discarica di rifiuti speciali sequestrata dai carabinieri

Blitz nell'area di 3mila mq invasa dai rifiuti: sequestro da 100mila euro

I carabinieri del Noe di Caserta ancora in azione per la repressione dei reati ambientali nella Terra dei Fuochi, dove il fenomeno dell’illecito ambientale è   alimentato anche dalla logica del maggior profitto a discapito della legale gestione e smaltimento dei rifiuti nelle varie tipologie.

Nel corso di servizi di controllo del territorio, i militari hanno posto sotto sequestro una vasta area di circa 3000 mq, ubicata nell'agro aversano, dove venivano rinvenuti circa 4000 mc di rifiuti speciali costituti da detriti da demolizione edili, terre e rocce da scavo,  rifiuti solidi urbani, materiale plastico e ferroso, pezzature di cemento ed asfalto, pneumatici fuori uso, cemento contenente amianto, imballaggi contenenti residui di vernici, il tutto posto direttamente sul nudo terreno senza alcuna protezione per le matrici ambientali.  

All’interno dell’area alcuni cumuli di rifiuti erano anche ricoperti da vegetazione spontanea, indice del fatto che la condotta illecita perdurava da tempo. I proprietari dell’area, sette persone, sono stati pertanto denunciati all’autorità giudiziaria per smaltimento illecito di rifiuti e per realizzazione e gestione illecita di discarica non autorizzata.

Il valore complessivo del sequestro ammonta a circa 100mila euro .  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio agguato di camorra, giallo sull'auto del commando

  • Schianto tra auto e camion sulla statale: ferita 27enne | FOTO

  • Omicidio Vannini, le troupe televisive a Caserta alla ricerca di Antonio Ciontoli

  • Ragazza investita dal treno merci mentre è sui binari

  • Assalto fuori la banca, ferita una guardia giurata

  • Camion non si 'accorge' del ponte di Ercole e paralizza il traffico | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento