rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Gioia Sannitica

Decreto ingiuntivo di oltre 200mila euro mai pagato, Comune condannato

Il Tar dà ragione alla ‘Banca Ifis’ e nomina anche un commissario ad acta in caso di inottemperanza

Il Comune di Gioia Sannitica non paga la Banca Ifis e viene 'spronata' dal Tar a provvedere subito al pagamento delle spettanze. Questa la decisione del presidente della Sezione Seconda del Tar Campania Paolo Corciulo. La Banca Ifis ha chiesto al giudice, che poi gli ha dato ragione, di dare esecuzione ad un decreto ingiuntivo che condanna il Comune di Gioia Sannitica al pagamento di 209.649,88 euro (oltre interessi) oltre ad altri 3mila euro per compensi e Iva.

E' stata accolta la richiesta così come è stata accolta anche anche la richiesta di nominare "sin d’ora un commissario ad acta con il compito di provvedere al pagamento di quanto sopra riconosciuto in esecuzione del decreto ingiuntivo, una volta decorso infruttuosamente il termine assegnato all’amministrazione, e ciò entro i successivi sessanta giorni decorrenti dalla comunicazione, a cura di parte ricorrente, dell’ulteriore inottemperanza dell’amministrazione; si nomina, quindi, il commissario ad acta indicato in dispositivo, il quale, entro il suddetto termine, darà corso al pagamento compiendo tutti gli atti necessari, comprese le eventuali modifiche di bilancio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decreto ingiuntivo di oltre 200mila euro mai pagato, Comune condannato

CasertaNews è in caricamento