Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca Marcianise

Stalking nei confronti dell'ex moglie: il giudice lo assolve

L'uomo rischiava una condanna a 1 anni e 8 mesi di reclusione ma le dichiarazioni della vittima sono risultate inattendibili

Assolto perché il fatto non sussiste. È quanto disposto dal giudice monocratico Luca Vitale nei confronti di un 45enne di Marcianise accusato di maltrattamenti, stalking e lesioni ai danni dell'ex moglie, più giovane di lui e sempre di Marcianise.

Secondo quanto ricostruito dal sostituto procuratore Annalisa Imparato, dal 2017 al 2019 il 45enne, assistito dall'avvocato Andrea Piccolo, avrebbe maltrattato verbalmente e fisicamente l'ex compagna mediante comportamenti intimidatori e violenti consistiti in minacce, percosse, schiaffi al viso, tirate di capelli, calci in tutte le parti del corpo. Anche dopo la fine della relazione l'uomo avrebbe perseguitato l'ex, pedinandola, appostandosi sotto casa e inviandole messaggi minatori.

Il legale difensore ha però fatto emergere l'inattendibilità delle dichiarazioni della vittima. Il giudice monocratico ha pronunciato formula assolutoria nei confronti dell'imputato, ritenendo configurabile l'ipotesi di percosse. La Procura aveva richiesto una pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking nei confronti dell'ex moglie: il giudice lo assolve
CasertaNews è in caricamento