rotate-mobile
Cronaca Cancello ed Arnone

Accusato di aver rubato 20mila euro ai clienti, assolto commercialista

Al professionista erano contestati i reati di truffa, appropriazione indebita, falsità in atto pubblico

Assolto perchè il fatto non sussiste. E' stata questa la pronuncia assolutoria del giudice monocratico Giuseppe Meccariello nei confronti di L.C.,41enne commercialista di Cancello e Arnone, finito sotto processo per falso in atto pubblico, falsità materiale commessa da privato, esercizio abusivo della professione contabile, appropriazione indebita, truffa.

Secondo quanto accertato dal sostituto procuratore Oriana Zona, il commercialista assistito dall'avvocato Gaetano Ambrosca, negli anni 2018/2019, avrebbe falsamente attestato le compensazioni delle imposte con crediti inesistenti. Altresì avrebbe compilato falsi modelli di pagamento  F24 da inoltrare all'Agenzia delle Entrate, per una somma complessiva di 20.000 euro. 

L'attività di indagine della guardia di finanza di Mondragone coordinata dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere è iniziata grazie alla denuncia di una cliente del commercialista secondo cui il professionista piuttosto che versare le proprie imposte se le 'intascava' compensando con crediti inesistenti. Una lunga attività di indagine quella delle fiamme gialle mondragonesi fatta di sopralluoghi al domicilio dell'imputato nonchè allo sudio commerciale, acquisizione di documenti presso l'Agenzia delle Entrate oltre che l'escussione di numerosi testimoni che lamentavano la genuinità della professione del 41enne. 

Un costrutto accusatorio che è caduto grazie all'incongruità delle prove che hanno quindi portato il giudice monocratico a pronunciare formula assolutoria nei confronti di L.C.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aver rubato 20mila euro ai clienti, assolto commercialista

CasertaNews è in caricamento