menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole chiuse, genitori e psicologi sul piede di guerra: c'è il ricorso al Tar

Chiedono la riapertura contro l'ordinanza di De Luca

La prolungata chiusura delle scuole in Campania finisce di nuovo davanti al Tar. “Pillole di Ottimismo”, il coordinamento Scuole Aperte, pediatri, psichiatri infantili e psicologi campani hanno presentato ricorso dinanzi al Tribunale Amministrativo regionale per chiedere la riapertura delle scuole del primo ciclo e un risarcimento danni verso la Regione Campania, a tutela di alcuni bambini che frequentano diverse classi delle elementari e delle medie, ancora escluse dalla didattica in presenza, ormai da quasi un anno.

Ad oggi in Campania la didattica in presenza è prevista esclusivamente per gli alunni della scuola dell`infanzia e per quelli delle classi prima, seconda e terza elementare. Intanto sabato scade l'ordinanza del governatore De Luca. L'assessore regionale Fortini ha ipotizzato per lunedì il rientro in classe delle quarte e delle quinte classi della scuola primaria. Un rientro lento e graduale per permettere di verificare l'impatto del ritorno in aula sulla curva epidemiologica. Ma come sempre bisognerà attendere le decisioni dell'Unità di Crisi e la successiva ordinanza del presidente Vincenzo De Luca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento