Scherzi telefonici ai positivi: "Venite a fare il tampone al drive in Covid"

Il sindaco di Capua Branco ha denunciato la situazione ai carabinieri: "Non è vero"

Drive in Covid

"Venite a fare il tampone al drive in Covid ad Aversa". E' questo lo scherzo telefonico (di pessimo gusto) di cui sono vittime numerosi cittadini positivi che nelle scorse ore sono stati contattati ed invitati a recarsi nella città normanna per sottoporsi al test che ne avrebbe certificato la guarigione. A rivelarlo è stato il sindaco di Capua Luca Branco che ne ha ricevuto segnalazione da parte di alcuni residenti nella sua città. 

Secondo quanto raccontato da Branco, la telefonata partirebbe da un numero anonimo. "Si presentano come la Asl ma non è vero", ha riferito. "Non vi recate da nessuna parte - prosegue - Ho avvisato anche i carabinieri di quanto sta accadendo. Evitiamo che persone positive scendano dalle proprie abitazioni per recarsi ad effettuare un tampone ad Aversa. Non c'è un drive in Covid ad Aversa. Noi provvederemo la settimana prossima ad effettuarlo nella nostra città con l'Asl e sarà mia cura di informarvi quando questo accadrà". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento