rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Casal di Principe

Insulti ai carabinieri dopo la fuga dai domiciliari: 'o lione torna a casa

Il 48enne era stato coinvolto nell'inchiesta sulle piazze di spaccio della Movida

Arresti domiciliari per Salvatore Folmi, alias lione, coinvolto nell'operazione "Piazza Pulita" coordinata dalla Procura di Napoli Nord sulle piazze di spaccio nell'area di Villa Literno.

Il 48enne di Casal di Principe, condannato all'esito di rito abbreviato a 2 anni per il reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, durante il periodo in cui era ristretto in regime di arresti domiciliari si è reso responsabile dei di evasione, violenza e minaccia a pubblico ufficiale nonché oltraggio a pubblico ufficiale. In pratica era evaso e mentre i carabinieri della stazione della compagnia di Casal di Principe notificavano allo stesso il deferimento, Folmi sarebbe andato in escandescenze minacciando e oltraggiando i carabinieri nel compimento di un atto d'ufficio.

Ottenne l'aggravamento della misura con il trasferimento presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere. Il suo legale l'avvocato Mirella Baldascino ha proposto istanza di sostituzione della misura cautelare presso il Tribunale di Napoli Nord che è stata accolta. Il giudice Simone Farina ha disposto la sostituzione della misura cautelare della custodia in carcere con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari presso il comune di Casal di Principe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti ai carabinieri dopo la fuga dai domiciliari: 'o lione torna a casa

CasertaNews è in caricamento