rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Grazzanise

Libertà vigilata per il boss Mezzero: ha lasciato il carcere

Condannato per 3 omicidi ha incassato pene per 55 anni complessivi ma dopo 23 è libero

Ha lasciato il carcere di Sulmona ed è tornato a casa nella sua Grazzanise. Da ieri il boss dei Casalesi Antonio Mezzero, dopo 23 anni di reclusione, ha ottenuto la libertà vigilata per fine pena. 

Mezzero ha riportato diverse condanne tra cui quelle per l'omicidio di Giovanni Parente e il duplice omicidio di Antonio Cantiello e Domenico Florio oltre a quella per associazione di stampo mafioso ed estorsione. Un cumulo di pena complessivo di 55 anni di cui ha scontato meno della metà per via dei "criterio moderatore" previsto dalla legge secondo cui la pena non può superare i trent'anni di reclusione. 

Su quella pena, il suo legale, l'avvocato Alberto Martucci, tra richieste di riduzione della pena, continuazioni e ricalcoli per la liberazione anticipata è riuscito a fargli ottenere dai giudici la libertà dopo 23 anni.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libertà vigilata per il boss Mezzero: ha lasciato il carcere

CasertaNews è in caricamento