Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

In fin di vita dopo l’agguato in casa: l’aggressore è libero

Accolta l’istanza degli avvocati difensori

Scarcerato per annullamento dell'ordinanza di custodia cautelare Filippo Bencivenga, residente a Castel Volturno, che insieme ad un polacco senza fissa dimora Andrzey Duraz, aggredì Johnny A. colpendolo violentemente al cranio con una zappa. Era il 13 Aprile quando Bengivenga e Duraz nel garage dell'abitazione nelle disponibilità di Bengivenga ma fino a poco prima locata alla vittima, in concorso tra di loro (Bencivenga come mandante e Duraz come esecutore materiale) lo scaraventavano a terra e lo colpivano con una zappa al cranio continuando a percuoterlo con calci alle gambe e al bacino quando la vittima giaceva a terra sanguinante. L’aggressione procurò alla vittima lesioni personali consistenti in una frattura cranica infossata ed ematoma extra assiale così come refertato presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno con prognosi tutt'ora riservata. I due agirono con premeditazione attirando il cittadino ghanese nell'appartamento di Bencivenga dove nacque una collutazione per futili motivi legati alla restituzione delle chiavi dell' appartamento e di una zappa. Duraz e Bencivenga vennero arrestati dai carabinieri di Castel Volturno dopo l'intervento per la segnalata lite. Accolta l'istanza di riesame dei difensori, gli avvocati Massimo Papa e Ferdinando Letizia: Filippo Bencivenga ora è libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fin di vita dopo l’agguato in casa: l’aggressore è libero

CasertaNews è in caricamento