Ruspe in azione nella "cittadella abusiva": demolite due villette | FOTO E VIDEO

L'abbattimento disposto dalla Procura in località Bocca del Pantano. I proprietari sono di Caserta e Marcianise

Gli abbattimenti a Cellole

Persiste la lotta all'abusivismo edilizio nel Litorale Domizio. In località "Bocca di Pantano", a Cellole, altri due immobili abusivi cadranno sotto l'azione delle ruspe su disposizione della Procura di Santa Maria Capua Vetere.

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha emesso i provvedimenti di sgombero e contestuale abbattimento di due manufatti in prossimità della SP 264. I due fabbricati illecitamente edificati iscritti nel Resa nel 2001 e nel 2004 sono oggetto di ordine giudiziale di demolizione a carico di D. A. C., 53enne di Marcianise, e I. E., 50 enne di Caserta.

La direzione dei servizi di ordine e sicurezza pubblica nonché l'attuazione degli adempimenti prodromici all'esecuzione delle procedure di demolizione sono affidate al dirigente del Commissariato di Sessa Aurunca, il Vice Questore Aggiunto Celestino Frezza con l'assistenza della ditta preposta allo sgombero e smaltimento dei materiali di risulta e dei vigili del fuoco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due manufatti gravati dall'ordine di abbattimento disposto a seguito di sentenza di condanna definitiva rientrano nel  'primo scaglione' delle 23 opere abusive eseguite senza alcun titolo da abbattere per smantellare la 'cittadella abusiva'. La località Pantano nel Comune di Cellole è stata da sempre teatro dell'abusivismo edilizio selvaggio in barba ai vincoli paesaggistici o normativi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un abusivismo incontrollato che ha portato alla realizzazione di circa 800 immobili illecitamente edificati, una vera e propria 'cittadella abusiva', che su disposizione della Procura di Santa Maria Capua Vetere dovrà essere smantellata. Il primo abbattimento risale al mese di novembre e dopo la pausa forzata da lockdown prosegue l'opera di ripristino della legalità in un territorio da sempre scempio di 'cementificazione selvaggia'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento