Rifiuti e sterpaglie in fiamme, l'allarme lanciato dai residenti | FOTO

La squadra dei vigili del fuoco ha evitato che l'incendio lambisse le abitazioni

I vigili del fuoco della Terra dei Fuochi di Mondragone hanno sedato le fiamme

Bruciano sterpaglie e rifiuti in località Pescopagano a Mondragone, dove in un terreno incolto ed abbandonato in viale Papa XXIII sono stati dati alle fiamme 500 metri quadrati di vegetazione e cumuli di rifiuti composti da mobili dismessi, vetro, plastica, materiale di risulta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'odore acre e le fiamme alte notate dai residenti delle abitazioni adiacenti hanno fatto scattare l'allarme. La squadra dei vigili del fuoco della Terra dei Fuochi di Mondragone ha sedato il rogo, impedendo che le fiamme lambissero le abitazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento