Arrestati 2 'svuota-cantine': roghi tossici per risparmiare qualche euro | FOTO

Sorpresi dai carabinieri forestale in località Porchiera. Sequestrata anche una vettura piena di rifiuti e denunciato l'autista

Il blitz dei carabinieri forestale

I Carabinieri Forestale di Pietramelara e di Vairano Patenora, a seguito di richiesta telefonica da parte della centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, si sono portati nel comune di Alife, alla località “Porchiera”, nelle immediate vicinanze del cimitero di Alife, dove hanno sorpreso due persone: C.M. 19enne e M.N. 39enne entrambi di Piedimonte Matese, mentre erano intenti a bruciare un’ingente quantità di rifiuti speciali di vario genere costituiti da materiale plastico, mobili verniciati in disuso, lattine in alluminio, persiane in plastica, parti di materiale vegetale, vetro, alluminio. I predetti rifiuti sono stati bruciati all’interno di un’apposita piattaforma in calcestruzzo cementizio. Il 19enne e il 39enne sono stati immediatamente tratti in arresto in flagranza di reato, per i reati di gestione e di combustione illecita di rifiuti speciali, con luogo di detenzione presso le rispettive abitazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalle prime indagini svolte si è appreso che l’ingente quantitativo di rifiuti in combustione, oltre ad altri ingenti quantitativi ancora integri presenti in sito, provenivano da un’attività di svuota cantine svolta abusivamente. I predetti militari hanno proceduto al sequestro della piattaforma in cemento armato ove venivano bruciati i predetti rifiuti, nonché dei restanti quantitativi di rifiuti parzialmente combusti, dei locali in cui sono stati rinvenuti ammassati i rifiuti provenienti dall’attività di svuota cantine ed un carrellone stipato di rifiuti speciali. Nel corso delle operazioni di polizia è giunta sul sito anche un’autovettura piena di rifiuti speciali che è stata anch’essa posta in sequestro e l’autista è stato deferito per il reato di gestione illecita di rifiuti speciali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • SPECIALE ELEZIONI Graziano non sfonda a Caserta nonostante i big. Zinzi è il più votato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento