rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

La vendetta della Meloni: fa ‘processare’ Saviano

Lo scrittore di 'Gomorra' rinviato a giudizio per diffamazione contro la leader di Fratelli d'Italia

Lo scrittore di Caserta Roberto Saviano è stato rinviato a giudizio per diffamazione contro Giorgia Meloni. Lo ha deciso il gup di Roma al termine dell'udienza preliminare, a cui l’autore di ‘Gomorra’ ha scelto di essere presente.

L'indagine, aperta dopo la denuncia presentata dalla leader di Fratelli d’Italia, è stata affidata al pm Pietro Pollidori che ha chiuso le indagini nel luglio scorso. Al centro della querela presentata a dicembre del 2020, le parole utilizzate da Roberto Saviano a “Piazzapulita”, il programma di La7, dove si discuteva degli arrivi irregolari e dei naufragi nel mar Mediterraneo.

Parlando della morte di un bambino della Guinea durante una traversata nel Mediterraneo, Saviano aveva affermato: “Vi sarà tornato alla mente tutto il ciarpame detto sulle Ong: “taxi del mare”, “crociere”… ma viene solo da dire bastardi. A Meloni, a Salvini, bastardi, come avete potuto? Come è stato possibile, tutto questo dolore descriverlo così? È legittimo avere un’opinione politica, ma non sull’emergenza”. La prima udienza del processo è stata calendarizzata al 15 novembre 2022.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vendetta della Meloni: fa ‘processare’ Saviano

CasertaNews è in caricamento