rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Cronaca San Felice a Cancello

Roberto ucciso a 31 anni dal padre. L'amore per la boxe e l'addio della fidanzata: "Ti amerò sempre"

Tanti i messaggi di addio al giovane morto dissanguato dopo la lite col papà. Il maestro di pugilato: "Mi hai spezzato il cuore"

San Felice a Cancello in questi ultimi giorni del 2023 e nei primi del 2024 non può di certo festeggiare. Una tragedia ha sconvolto tutta la comunità, sono in pochi coloro che hanno voglia e forza di 'brindare' dopo quanto accaduto al 31enne Roberto Laboriosi, ucciso tra le mura amiche da una coltellata che sarebbe stata inferta dal padre, denunciato a piede libero per omicidio preterintenzionale, ossia il reato di chi provoca la morte di una persona senza avere la volontà di ucciderla. 

Mentre le indagini fanno il loro corso con l'autopsia fissata per le prossime ore sul corpo del giovane prima che poi possa essere consegnato ai familiari per l'ultimo saluto, sono tanti i messaggi postati in ricordo di Roberto. Il più toccante e struggente è quello della fidanzata che ha affidato ai social la sua disperazione: "Vola più in alto che puoi Angelo mio, mi hai distrutta. Ti amerò per sempre”.

Roberto Laboriosi era un appassionato di boxe, si allenava nella palestra 'Guantone d'Oro' dei maestri Pizzo all'Arenella. Proprio il titolare Giovanni Pizzo ha lasciato queste parole per ricordarlo: "Uno dei nostri guerrieri non c’è più. Roberto era un gran bravo ragazzo, si è fermato il cuore. Tutti noi ci stringiamo al dolore di coloro che lo volevano bene"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberto ucciso a 31 anni dal padre. L'amore per la boxe e l'addio della fidanzata: "Ti amerò sempre"

CasertaNews è in caricamento