Colpita da infarto, donna salvata da 2 vigili urbani

Ambulanza in ritardo, scortata in ospedale da una pattuglia

(foto di repertorio)

Servizio del 118 in affanno nel casertano per l'emergenza coronavirus. Nel pomeriggio di giovedì scorso una cittadina residente nel comune di Cesa, con un infarto in atto, è stata circa un'ora in attesa dei soccorsi, che purtroppo non sono mai arrivati in quanto non c'erano ambulanze disponibili. Per fortuna due ausiliari dei vigili urbani, a bordo di un'auto di servizio, si sono trovati a passare nei pressi dell'abitazione della donna e subito l'hanno scortata in ospedale dove poi è stata sottoposta ad un intervento chirurgico. A denunciare l'accaduto è il sindaco Enzo Guida che afferma: "Ringrazio i due ausiliari per quello che hanno fatto, avendo contribuito a salvare una vita umana. Ci auguriamo che presto la nostra concittadina possa stare bene. Continuo a ritenere non normale e non tollerabile che, di questi periodi, non ci sia personale e mezzi sufficienti per fare fronte a qualsiasi emergenza, oltre il coronavirus. Non c’è assistenza, se si è malati di Covid oppure se si è malati di altro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento