menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa in via Seggio, scatta il Daspo per 4 giovani

Impianti sportivi negati per due anni a Picone e Cipro. Un anno di 'chiusura' per Coscione e Chiacchio

Rissa in via Seggio ad Aversa, scattano 4 Daspo. La polizia di Stato di Caserta ha dato esecuzione a 4 Daspo (divieto di partecipare a manfiestazioni sportive) a carico del 24enne Francesco Picone, del 19enne Raffaele Cipro, del 21enne Nicola Coscione e del 20enne Nicola Chiacchio. Per Picone e Cipro è arrivata la 'stangata' di non poter accedere a manifestazioni sportive calcistiche o di basket per ben 2 anni mentre per Coscione e Chiacchio divieto di un anno.

La misura di prevenzione è stata predisposta dalla Divisione Polizia Anticrimine della Questura di Caserta sulla scorta delle novità legislative introdotte in materia di D.A.Spo. che prevedono la possibilità di disporre la misura interdittiva nei confronti di soggetti denunciati o condannati, anche con sentenza non definitiva, nel corso dei cinque anni precedenti, per alcuni specifici reati anche se le condotte non sono state commesso in occasione o a causa di manifestazioni sportive.

Nella fattispecie, la necessità di procedere all’applicazione della misura interdittiva nei confronti dei quattro, trae origine dalla denuncia a loro carico del Commissariato di Polizia di Aversa in quanto ritenuti responsabili del reato di rissa in merito ad alcuni episodi verificatisi il 6 giugno scorso nel corso della “movida” in Aversa in via Seggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Ultime di Oggi
  • Attualità

    L’allarme di De Luca sui vaccini: “Forniture dimezzate”

  • Cronaca

    Casalesi in Toscana, preso anche l'ultimo indagato: era in un 'B&b'

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento