rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca Falciano del Massico

Rimborsi spese irregolari ed incendi boschivi: 11 a processo

Sono accusati di aver appiccato roghi sul Monte Massico e dei finanziamenti ad associazioni di volontariato

Incendi boschivi dolosi e finanziamenti illeciti ad associazioni di volontariato antincendio, con tanto di rimborsi per carburante e generi alimentari. E' questo il motivo per il quale sono finite a giudizio 11 persone.

Sono finiti alla sbarra Girolamo Spatresano, 53enne di Falciano del Massico; Mario Patrillo, 59enne di Mondragone; Bernardo Scialò, 63enne di Falciano del Massico; Alberto Piazza, 60enne di Mondragone; Aurelio Antonio Petrella, 43enne di Santa Maria Capua Vetere; Pasquale Ferrara, 57enne di Mondtahone; Stefano Delle Cave, 36enne di Marano; Salvatore D'Aniello, 61enne di Falciano del Massico; Michele Pratillo, 37enne di Falciano del Massico; Gennaro Matano, 61enne di Falciano del Massico; Salvatore Sciaudone, 59enne di Falciano del Massico.

Per Spatresano l'accusa è di aver appiccato due incendi boschivi, di cui uno solo tentato, sul Monte Massico tra la fine di agosto e l'inizio di settembre del 2013. Differente la posizione degli altri accusati a vario titolo di aver favorito alcune associazioni di volontariato con finanziamenti non regolari. In particolare Petrella, in qualità di responsabile dell'Area Tecnico Urbanistica del Comune di Falciano del Massico, e Scialò, in qualità di comandante della Polizia Municipale sempre di Falciano, avrebbero favorito la stipula di un protocollo d'intesa per l'impiego di operatori volontari sia nelle attività di supporto alla polizia municipale sia nelle attività antincendio omettendo, ad avviso della Procura deliberatamente, di fare i necessari controlli e procurando un ingiusto profitto alle associazioni.

Ma non solo i soldi dei progetti. Anche i rimborsi per carburante e generi alimentari "da distribuire ai volontari impiegati nelle attività di prevenzione degli incendi boschivi". Il processo riprenderà a settembre. Nel collegio difensivo sono impegnati tra gli altri gli avvocati Giovanni Zannini, Gennaro Caracciolo e Cinzia Laurenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborsi spese irregolari ed incendi boschivi: 11 a processo

CasertaNews è in caricamento