rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca Vitulazio

Sotto processo per lesioni ma viene salvato dalla riforma Cartabia

La decisione del giudice: sentenza di non luogo a procedere per difetto di querela

Reato perseguibile a querela di parte grazie l'effetto della riforma Cartabia ed il giudice pronuncia sentenza di non luogo a procedere per difetto di querela. È quanto disposto dal giudice monocratico Francesca Auriemma del tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di un 33enne albanese assistito dall'avvocato Giuseppe De Lucia, finito sotto processo per lesioni personali colpose.

Nel novembre del 2020 a Vitulazio avrebbe perso il controllo del veicolo una Ford Focus sulla quale viaggiava il connazionale di 46 anni schiantandosi contro un muro di cemento con la conseguente espulsione del 46enne a seguito dello schianto che avrebbe riportato lesioni oltre 40 giorni. Il giudice monocratico alla luce della riforma Cartabia ha pronunciato nei confronti del 33enne albanese sentenza di non luogo a procedere per difetto di querela.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto processo per lesioni ma viene salvato dalla riforma Cartabia

CasertaNews è in caricamento