Rifiuti sotto le strade da realizzare: doppio blitz del Noe, scattano i sequestri

Incastrati dalle indagini dei carabinieri coordinati dalla Procura

Due siti a San Tammaro e Santa Maria la Fossa posti sotto sequestro dai carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Caserta su ordine della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere diretta da Maria Antonietta Troncone. 

I provvedimenti sono stati emessi a seguito della verifica di sversamento illegale di rifiuti speciali costituiti prevalentemente da inerti da demolizioni e costruzioni edili, nonché terre e rocce da scavo. I due siti erano ubicati in un’azienda agricola di San Tammaro e vicino una abitazione privata a Santa Maria la Fossa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’indagine effettuata dal Noe di Casertam, attraverso una serie di accertamenti, ha consentito din accertare che gli indagati utilizzavano i rifiuti per la realizzazione di riempimenti e sottofondi strada, senza alcun riguardo per la matrice ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zagaria intercettato in carcere dopo aver chiesto una detenzione 'più soft' al capo del Dap

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Mamma uccisa, il coltello comprato da Eduardo pochi giorni prima

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

Torna su
CasertaNews è in caricamento