menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sequestro della Forestale

Il sequestro della Forestale

Rifiuti bruciati nel capannone abusivo: scatta il sequestro

L'intervento dei carabinieri della Forestale in un terreno vicino al ruscello. Denunciato il proprietario

Rifiuti illegali nel 'capannone' abusivo. I carabinieri della Stazione Forestale di Roccamonfina, coadiuvati da personale dell’U.T.C. del Comune di Teano, hanno effettuato un accertamento presso un fondo agricolo a Teano, in località Contrada “Borgonuovo”, dove sono state rinvenute delle strutture edilizie abusive costituite da una struttura realizzata con tubolari di ferro e pannellature laterali su tre lati e copertura in lamiera zincata e due aree pavimentate con un massetto in calcestruzzo cementizio.

All'interno dell'area pavimentata sono risultati presenti cumuli di materiali edilizi sparsi in maniera irregolare ed in stato di semiabbandono. Rifiuti quantificati in circa 2 metri cubi sia di speciali pericolosi che non pericolosi, costituiti da materiali per l’edilizia e la verniciatura, nonché materiali lignei, plastici, vetro, metallici, tessuto e pneumatici, e parte di essi sono risultati bruciati.

IMG_20200624_123656-2

Il fondo rustico è risultato peraltro ricadere nella fascia di tutela paesaggistica-ambientale stabilita in 150 metri dalle sponde del limitrofo corso d’acqua pubblico denominato “Rio Torrepone”. I carabinieri hanno operato il sequestro giudiziario dell’area pavimentata sulla quale sono risultati stoccati i rifiuti speciali ed i residui dei rifiuti dati alle fiamme ed il proprietario è stato deferito in stato di libertà per combustione e gestione illecita di rifiuti speciali, nonché per la realizzazione delle succitate opere edilizie abusive in area vincolata paesaggisticamente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Attualità

Incubo ‘zona rossa’ per una trentina di comuni casertani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento