Misurazione della febbre, isolamento e tamponi: ecco il piano per frenare il ‘contagio di ritorno’

Controlli nelle stazioni ferroviarie di Caserta ed Aversa ed alle uscite dei caselli autostradali

I controlli alla stazione di Aversa

Misurazione della febbre, isolamento domiciliare e tamponi: sono queste le contromosse per fermare il possibile “contagio di ritorno” da lunedì 4 maggio.

Nelle stazioni ferroviarie di Caserta ed Aversa, che sono quelle maggiormente controllate per i treni che arrivano dal Nord Italia (dove oggi si conta ancora il maggior numero di nuovi contagi) saranno predisposti controlli a tutti coloro che intenderanno rientrare in Campania. “E’ la nostra principale emergenza oggi - ha sottolineato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca - Noi corriamo un rischio serio e qui il governo non ha assunto una decisione ragionevole per quello che ci riguarda. Ne ho parlato col ministro dell’Interno (Lamorgese, nda). C’era la necessità che ci siano dei controlli nelle stazioni di partenza. Noi manterremo ferme le disposizioni che sono ancora vigenti. Chi viene in Campania deve segnalare la propria presenza all’Asl e deve andare in autoisolamento. Cercheremo di fare controlli rapidi, ma il rischio è troppo grande. Se ci arrivano 100 positivi qui diventa un problema. Faremo controlli all’arrivo e tamponi, chiedo una grande mano ai sindaci che conoscono il territorio”.

aversa stazione-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attenzionate anche le uscite autostradali di Caianello, Capua, Santa Maria Capua Vetere, Caserta Nord e Caserta Sud con posti di blocco da parte della polizia stradale che effettuarà un servizio di controllo anche nelle aree di servizio e lungo le strade ad alta percorrenza soprattutto nelle zone di confine regionale. Chiunque proveniente da altra regione per rientrare al proprio domicilio verrà sottoposto a quarantena "fiduciaria" per due settimane.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinto un milione di euro nel casertano

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Avvocato multato per aver violato la "zona rossa"

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

  • Il contagio dilaga nel casertano: oltre mille positivi in 24 ore. E c'è un altro morto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento