rotate-mobile
Cronaca San Nicola la Strada

Il Comune chiude una casa per anziani e il proprietario lo porta in tribunale

Presentato un ricorso al Tar della Campania contro l'Ente capofila dell'Ambito C1

Finisce davanti ai giudici del Tribunale amministrativo regionale la 'battaglia' tra il Comune di Caserta e la ditta che gestisce il gruppo appartamenti per anziani "Villa Emilia". Il proprietario della casa albergo sita in via Lupis a San Nicola la Strada ha infatti presentato un nuovo ricorso al Tar della Campania contro l'Ente casertano, capofila dell'Ambito territoriale C1. Alla base del contendere l'ordinanza del 28 maggio 2020, con la quale il Comune di Caserta ordinava l'immediata cessazione delle attività per mancanza del titolo abilitativo.

Già a luglio dello scorso anno, il proprietario di Villa Emilia presentò un ricorso al Tar per l'annullamento di tale ordinanza. Tuttavia il ricorso non fu iscritto a ruolo per mancanza di deposito nei termini di legge da parte del ricorrente e, pertanto, il giudizio fu abbandonato. Ora il titolare ci riprova e il Comune è chiamato dunque a tutelare i propri interessi. Per questo motivo il dirigente comunale Salvatore Massi ha firmato una nuova determina, conferendo incarico legale all’avvocato Luciano Mello Rella per la costituzione e la difesa dell’amministrazione comunale nel giudizio intrapreso dinanzi al Tar della Campania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune chiude una casa per anziani e il proprietario lo porta in tribunale

CasertaNews è in caricamento