Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Colpo al Tar: 76 esclusi dal concorso Oss riammessi in extremis

Ordinanza del presidente: l'udienza camerale fissata al 25 gennaio

Colpo di coda al Tar Campania: prima dei festeggiamenti del nuovo anno è arrivata una notizia importante per 76 ricorrenti rimasti esclusi dal concorso per Oss dell’Azienda Ospedaliera di Rilevo Nazionale “Santobono- Pausilipon” di Napoli. Il presidente della Quinta Sezione, Maria Abbruzzese, ha infatti firmato l’ordinanza che li ammette con riserva alla prova pratica calendarizzata per l’8 gennaio, fissando la trattazione collegiale in camera di consiglio per il 25 gennaio.

I ricorrenti, la maggior parte dei quali residenti in provincia di Caserta, si sono affidati all’avvocato di Caserta Renato Labriola per contestare la loro esclusione dopo la prova preselettiva svolta tra il 30 novembre ed il 5 dicembre, il cui elenco di ammessi è stato pubblicato il 7 dicembre, relativa al concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di 40 posti O.S.S. Accolta quindi la contestazione dell’urgenza del ricorso che, secondo l’avvocato, violava il principio del “favor partecipationis”, in quanto individua il numero dei concorrenti che accedono alla prova scritta in assenza totale di predeterminazione di una soglia minima del punteggio conseguito nei test preselettivi. Erano stati ammessi alla prova pratica, infatti, i soli concorrenti che avevano conseguito un punteggio di 30/30 escludendo chi aveva conseguito un punteggio comunque di eccellenza, compreso tra i 29/30 ed i 30/30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo al Tar: 76 esclusi dal concorso Oss riammessi in extremis

CasertaNews è in caricamento