rotate-mobile
Cronaca Mondragone

Rianimato in spiaggia da agenti della municipale ed infermiere

Il cuore dell'uomo si era fermato dopo un malore in acqua. Il comandante Bonuglia: "Grande professionalità"

Due agenti della polizia municipale ed un infermiere libero dal servizio hanno salvato un uomo colto da malore in acqua. E' successo a Mondragone.

I due agenti della municipale - Francesco Sorrentino e Fabio Di Nardo - quando hanno sentito le urla arrivare dalla spiaggia si sono piombati a prestare soccorso al bagnante. Lo hanno trascinato fino al bagnasciuga insieme all'infermiere di Mondragone libero dal servizio. Qui hanno iniziato le manovre per rianimarlo. Hanno iniziato a praticargli il massaggio cardiaco con il defibrillatore, che avevano chiesto poco prima al gestore dello stabilimento balneare.

Momenti concitati. Una scarica dopo l'altra davanti a centinaia di persone che affollavano la spiaggia. Poi il sospiro di sollievo. Il cuore del malcapitato ha ricominciato a battere. L'uomo è stato affidato alle cure del personale sanitario, giunto in spiaggia con un'ambulanza, e trasportato in ospedale. I presenti hanno ringraziato i due agenti e l'infermiere per il salvataggio. Parole di elogio sono state espresse nei loro confronti anche dal comandante David Bonuglia che ha sottolineato "la professionalità, la passione e il senso del dovere" dei due agenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rianimato in spiaggia da agenti della municipale ed infermiere

CasertaNews è in caricamento