Corruzione in Comune, lascia i domiciliari il sindaco arrestato

Accolta la richiesta dei legali di Sagliocco, finito in manette lo scorso luglio

L'ex sindaco di Trentola Ducenta Andrea Sagliocco

Lascia gli arresti domiciliari dopo oltre 3 mesi l'ex sindaco di Trentola Ducenta Andrea Sagliocco. Il gip Santoro del tribunale di Napoli Nord ha accolto l'istanza presentata dai dai difensori, gli avvocati Alfonso Quarto e Stefano Montone, e disposto la sostituzione della misura cautelare della detenzione domestica con quella meno afflittiva dell'obbligo di firma.

Sagliocco era finito ai domiciliari in seguito ad un'inchiesta, coordinata dalla Procura di Napoli Nord e condotta dai carabinieri di Aversa, che aveva disvelato un giro di corruzione e di favori all'interno del Municipio di Trentola Ducenta. Dopo lo scandalo si è assistito alle dimissioni in massa dei consiglieri comunali ed allo scioglimento dell'Ente con l'insediamento di un commissario prefettizio. Al momento dell'arresto Sagliocco era stato eletto primo cittadino da poco più di un anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Caserta perde un pezzo di storia, "Dischi Sgueglia" chiude dopo 65 anni

  • Blitz di Luca Abete, scoperta scuola che offre punteggio ai prof in cambio di soldi I VIDEO

Torna su
CasertaNews è in caricamento