Cronaca San Marcellino

Reccia al cospetto del genero di Bidognetti per l'estorsione alle pompe funebri

Il retroscena dell'inchiesta sulle nuove leve del clan dei Casalesi: "Il regalo a Katia lo prendiamo da sopra a questi soldi qua"

"Il regalo a Katia lo dobbiamo prendere da sopra a questi soldi qua". La Katia in questione sarebbe per gli inquirenti Katia Bidognetti (non indagata), figlia del capoclan dei Casalesi Francesco alias Cicciotto 'e Mezzanotte, alla quale sarebbero stati destinati parte dei proventi dell'estorsione ai danni del titolare di un'agenzia di pompe funebri di San Marcellino da parte di Oreste Reccia e Remigio Testa, 64 anni, arrestati una decina di giorni fa dai carabinieri. 

Dalle intercettazioni ambientali, grazie ad un dispositivo inserito nel cellulare in uso a Reccia, emerge anche il coinvolgimento del genero del boss Bidognetti, cognato proprio di Katia. "Venerdì mattina non si deve muovere da dentro - dice Reccia a Testa parlando del titolare dell'agenzia funebre - perché viene il genero di Cicciotto e ci dobbiamo andare a parlare. Perché i funerali se la vede lui come deve fare, adesso lui vuole fare al 50%... il funerale che viene 2000 euro, 1000 a lui e 1000 a questo. Perché così lavora se vuole lavorare, altrimenti non lavora né mo' e né mai". 

La vittima viene indicata a Reccia proprio da Testa in quanto gli affari, a quanto pare, vanno bene: "andiamo dallo schiattamorto ... ha fatto tre morti lo schiattamorto". Ma l'imprenditore è un osso duro e rimanda l'appuntamento per il pagamento della quota al clan che Reccia stava cercando di riorganizzare. E così viene chiamato in causa anche il genero di Bidognetti (anche lui non indagato).

Lo scopo è riuscire ad incassare 2500 euro al mese dall'impresa. Si fa riferimento anche ad una possibile ripartizione dei proventi: "Ciccio ha fatto 1 a te, 1 a mia cognata la grande e 500 se li è tenuti lui". Nel corso del colloquio si fa riferimento anche al "regalo a Katia" che "lo dobbiamo prendere da sopra a questi qua". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reccia al cospetto del genero di Bidognetti per l'estorsione alle pompe funebri

CasertaNews è in caricamento