menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La decisione della Corte d'Appello

La decisione della Corte d'Appello

Rapine e cavalli di ritorno, due condanne ed un'assoluzione

Sconto di pena in appello per Lleshi e Fabozzi. Verdetto favorevole per Martino

Due condanne con lo "sconto" ed un'assoluzione. La Corte d'Appello di Napoli ribalta, sia pur in parte, la sentenza nei confronti di tre persone accusate di rapina ed estorsione, per la richiesta dei cosiddetti cavalli di ritorno alle vittime dei raid, per la maggioranza imprenditori agricoli.

I giudici della terza sezione della corte partenopea (presieduta da Giovanni Carbone) hanno inflitto 22 anni e 9 mesi a Rustem Llesci, albanese, in continuazione con altre due sentenze (in primo grado aveva incassato 26 anni e 11 mesi); due mesi per Giuseppe Fabozzi in aumento per la continuazione sulla pena di due anni e 6 mesi (in primo grado aveva incassato 10 anni). Assolto Paolo Martino, 45enne di San Cipriano d'Aversa. I tre erano difesi dagli avvocati Fabio Della Corte, Franco Liguori e Paolo Caterino. 

L'indagine che ha coinvolto i tre è partita da alcuni raid messi a segno in aziende agricole di Mondragone, Castel Volturno e Falciano del Massico dove venivano portati via mezzi agricoli con la successiva richiesta del cavallo di ritorno per la restituzione. La ricostruzione degli inquirenti ha anche permesso di accertare alcuni colpi ai danni di alcune abitazioni dell'agro aversano, in particolare a Villa Literno, con le vittime che venivano individuate grazie alla presenza di basisti locali. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento