rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Parete

Sequestrato dai ladri in villa: secondo colpo in 10 giorni, è allarme

Il figlio di un professionista picchiato dai banditi: colpo da 100mila euro

Ancora una rapina in villa. Dopo quella di qualche giorno fa a Trentola Ducenta stavolta i banditi hanno preso di mira il figlio di un professionista a Parete. 

I banditi hanno fatto irruzione all'interno dell'abitazione di via Vittorio Emanuele nel cuore della notte. Il ragazzo, che frequenta ancora l'università, si è svegliato sentendo rumori sospetti provenire da altre stanze. A quel punto si è alzato ed ha provato a mettere in fuga i malviventi che però hanno reagito.

Il giovane è stato costretto ad aprire loro la cassaforte, poi è stato legato ad una sedia e picchiato selvaggiamente.  I rapinatori, almeno 3 quelli entrati in azione e con accento straniero, hanno preso un bottino di circa 100mila euro tra soldi, gioielli ed orologi. Prima di andare via hanno slegato la vittima ordinandogli di aspettare 30 minuti prima di lanciare l'allarme. Solo trascorso quel tempo e con ancora il terrore negli occhi il ragazzo ha chiamato i carabinieri. 

Tremende le analogie con un'altra rapina accaduta pochi giorni fa a Trentola Ducenta. Si sospetta che sia la stessa banda ad essere entrata in azione e che non fa dormire sonni tranquilli ai cittadini dell'agro aversano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato dai ladri in villa: secondo colpo in 10 giorni, è allarme

CasertaNews è in caricamento