Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Sequestrati nella villa, è caccia ad una banda di 7 rapinatori

Hanno anche mangiato prima di andare via. E’ giallo su una scritta lasciata in casa

La rapina in una villa a Macerata Campania

Sono ancora sotto choc l’imprenditore Giovanni Fusco, la moglie ed il figlio dopo l’assalto nella loro villa di Macerata Campania subito poco prima dell’alba di questa mattina. Le tre persone sono state sorprese nel sonno da una banda di rapinatori che li hanno poi legati ed immobilizzati per poter portare a termine il loro assalto. 

La gang, secondo il racconto di persone vicine alla famiglia, era composta da sette persone, tutte di nazionalità straniera (l’ipotesi è che siano albanesi). Il colpo è stato studiato nei minimi dettagli: sapevano che all’interno della villa di via Gobetti vi era la cassaforte ed a quella hanno mirato. 

I rapinatori hanno prima immobilizzato il figlio del costruttore (l’unico che vive ancora in casa) e poi hanno bloccato i genitori. Poi si sono fatti dire dove era la chiave della cassaforte e l’hanno svuotata: all’interno vi erano soldi contanti e gioielli, che sono stati messi all’interno di uno zaino trovato in casa. 

Prima di andare via, i ladri hanno anche mangiato in cucina ed hanno lasciato una scritta all’interno dell’abitazione. Ed è proprio su queste parole che si è indirizzato il lavoro dei carabinieri di Macerata Campania che stanno indagando sul colpo: quel messaggio lasciato in casa potrebbe essere un indizio importante.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrati nella villa, è caccia ad una banda di 7 rapinatori

CasertaNews è in caricamento